Le località di Katschberg - Nassfeld Pramollo  - Ossiacher See e Badkleinkirchheim in Austria con le famose terme romane ospitano i carinziahotel:

  • Il Club hotel Falkensteiner Funimation 4 stelle ideale per le famiglia con tante attenzioni per i bambini e un grande centro benessere con piscina all'aperto riscaldata anche d'inverno, beauty farm, wellness, kindergarten, miniclub. Direttamente sulle piste da sci del comprensorio di Katschberg. Hotel con beautyfarm e centro benessere
  • Il nuovo 4 stelle lusso Falkensteiner Hotel Carinzia Austria a soli 50 mt dalla funivia Millenium con oltre 100 km di piste della skiarea di Nassfeld Pramollo con un unico skipass adatto per chi desidera passare una vacanza benessere e beauty farm in un ambiente esclusivo e ricercato anche nella raffinata ristorazione. Yoga, relax, hot stones e massaggi di vario tipo sono i punti di forza di questo hotel immerso nel verde della montagna della Carinzia a pochi passi da Tarvisio
  • Il nuovo family Falkensteiner hotel Cristallo 4 stelle direttamente sulle piste da sci di Katschberg in Carinzia Austria per una vacanza classica di montagna in un ambiente raffinato e di gran classe conta di una SPA interamente dedicata ai bambini.  Hotel con centro benessere e hotel con beautyfarm
  • L'hotel Urbani. Il piccolo family della Falkensteiner direttamente sul lago di Ossiachersee di hotel in Austria . Ideale d'estate e famoso l'inverno per lo skisafari
  • I nuovi hotel terme in Austria. A Bad Waltersdorf sorgerà un hotel terme austria come anche a Leoben o Leonfelden. Austria Terme oppure terme in Austria sarà il nostro slogan per questi hotel termali in Austria. Cure termali soggiorno termale in Austria. Hotel 4 stelle terme austria
  • Nuovo hotel termale in Austria a Bad Bleiberg l' hotel Falkensteiner Bleibergerhof hotel con acqua termale. Aperto dall estate 2007 offre piscine con acqua termale. Le vostre vacanze termali in Austria Terme per le vostre terme in Carinzia.
  • Per la prossima stagione estiva  in Austria Vi consigliamo i 2 nuovi hotel con centro benessere l'hotel Bad Waltersdorf e l' hotel con centro benessere Leonfelden   entrambi a 4 stelle e con grande area benessere e termale.

 
Carinzia
Guida Estate/Inverno dalla A alla Z per una Vacanza Benessere speciale

Scritta da una’appassionata di Terme, gastronomia tipica, sport, musica, neve, sole e natura.

A- Austria: Ok, è giusto iniziare subito con alcune nozioni geografiche sulla nazione di cui la Carinzia fa parte. La A ci aiuta a farlo subito. Dunque: l'Austria è uno stato federale composto di nove Länder: Burgenland, Carinzia, Alta Austria, Bassa Austria, Salisburghese, Stiria, Tirolo, Vorarlberg e Vienna.
E’ stato definito “un paese con tutti i sensi” e devo dire che sono proprio d’accordo. E pare che anche gli austriaci amino vivere bene, come volgio fare io, almeno in vacanza! Infatti godersi i momenti di relax fa parte del lifestyle degli austriaci. Il divertimento si incontra ovunque: anche all’interno di molti musei, sono stati allestiti ristoranti, café e lounge bar che sono diventati luoghi d’incontro di tendenza. Anche i numerosi resort e centri wellness, che sono sorti in Austria soprattutto negli ultimi anni, invitano a godersi la vita in forma perfetta.
Per scoprire un’Austri fuori dai canoni ed essere informati su arte, architettura e design contemporaneo, locations trendy, artisti emergenti e tutto quanto fa tendenza in Austria vi consiglio:
www.creativeaustria.at
Alpi carniche: in tedesco Karnische Alpen sono una  sezione delle Alpi orientali, ripartita tra l'Italia e l’Austria. Si estendono lungo la linea di confine dei due paesi, dal passo Monte Croce di Comelico (1636 m), a ovest, al passo di Camporosso (818 m), a est. Netto e brusco è il limite settentrionale, segnato dal profondo solco del fiume Gail (un affluente della Drava), al di là del quale sorge in territorio austriaco la dorsale delle Alpi della Gail (Gailtal Alpen); verso sud invece, scendendo senza bruschi trapassi nella regione del Friuli-Venezia Giulia, le incisioni di vari tributari del Piave e del Tagliamento frazionano il sistema in più massicci montuosi.
Uno degli sport più a contatto con la natura da praticare su queste montagne, sci a parte, soprattutto nel periodo estivo è l’Arrampicata. Il territorio offre percorsi di varie difficoltà e dal panorama spettacolare. Tra questi una via ferrata di razza sul versante italiano del Trogkofel oppure su altri percorsi che trovete trovare sul sito: www.sentierinatura.it
Apres Ski: Chi lo ha detto che in montagna si va a letto presto ?? chi lo ha detto che non si balla con gli scarponi ai piedi??  Uno dei trend della stagione e assolutaente da non perdere è una puntata all’Apres Ski dell’Hotel Carinzia ai piedi della Millenium Express dove bere un buon bicchiere di vino o una birra in compagnia e ballare fino a sfinirsi musiche dei milggiori Dj.  Per le terme c’è ancora tempo….
B -Bad Bleiberg; E’ un paese della Carinzia che deve la sua nascita alle miniere e all’industria estrattiva che per un periodo crearono un fiorente commercio e un centro piuttosto popolato.  La sera del 9 marzo del 1951 però segna la fortuna e la lunga vita di questo splendido paesino. Un'enorme quantità d'acqua penetrò all'interno della miniera "Rudolf", segnando il futuro dell'intera vallata: è da qui, infatti, che le terme, dal 1972 a questa parte, prelevano l'acqua curativa dei Bad ovvero bagni. Fino a quella data l'acqua era riservata ai dipendenti della miniera e ai loro familiari. Dopo la chiusura della miniera, avvenuta nel 1993, il comune dovette trovare un nuovo orientamento. Scelse la strada della salute, del Benessere, dell'avventura e del turismo, facendo via via grandi progressi. Oggi "Terra Mystica", "Terra Medica" e "Kristallbad" sono termini ben noti che continuano ad attirare numerosi ospiti verso questa alta valle termale.
Bad Waltersdorf: nel cuore della regione termale stiriana offre molte attività: golf,escursioni, Nordic Walking, mountain bike, bicicletta, giri in palloni aerostatici, calcio (moderno centro di training), tennis, sci da fondo in inverno, Museo romano, antica città celtica Kulm (museo all'aperto di storia primordiale, concerti e spettacoli di operetta presso il centro culturale Kulturhaus, Strada dei castelli (18 fra rocche e castelli), Strada delle mele stiriana, Strade del vino stiriane, Sightseeing e shopping nel capoluogo Graz (70 Km), Hartberg (16 Km), Fürstenfeld (16 Km)
Beautyfarm: in Carinzia ce ne sono per tutti i gusti e con tutti i tipi di trattamenti, poiché la cura del corpo e le terme fanno parte da sempre della tradizione locale.
Bicicletta: uno dei mezzi più divertenti,ecologici e salutari per gustare la natura e le bellezze della zona. Tutta la regione e le valli sono piene di percorsi ciclistici e sono disponibili anche dei noleggi presso i paesi o le strutture alberghiere.
C-Carinzia: Ovviamente una delle regioni dell’Austria e quella al confine con l’Italia è una delle più affascinanti. L'Arena Naturale della Carinzia offre un paesaggio sconfinato. Per effettuare delle escursioni ci sono ben 26 percorsi tematici che rendono l’esperienza una vera avventura! Per saperne di più http://wandern.naturarena.com/wanderurlaub.asp?siid=27&LAid=3&jid=so
Le 5 zone turistiche più importanti sono: Bad Kleinkirchheim / monti nockberge,  Lago Wörthersee, Nassfeld-Pramollo / valli Gailtal, Gitschtal e Lesachtal, lago Weissenseerena, Lago Millstätter See. La perla della Carinzia, Villach-Warmbad/ lago di Faak / lago di Ossiach. Ma c’è molto altro!
Castelli: ce ne sono sparsi in tutta la Carinzia, sia nei capoluoghi chi in piccoli paesi. Da visitare a Klagenfurt alcuni dei ben 23 tra castelli piccoli e grandi molto ben preservati e restaurati in maniera esemplare. Molti di essi furono costruiti già nel XII secolo e vantano sontuose sale dei cavalieri, torri, merli e parchi incantevoli. E, tuttavia, non si avverte solo l’aura storica: un gran numero di castelli è stato rivitalizzato ed ospita, tra le altre cose, diverse scuole di agraria. (castelli di Pitzelstätten e Krastowitz).  
Caseificio di Tressdorfer Alm  Nella malga potrete assistere "dal vivo" alla produzione di diversi formaggi e latticini con il fresco e sostanzioso latte di montagna, secondo antiche ricette tradizionali. Ogni giorno vengono effettuate visite guidate al caseificio e vengono fornite preziose ed interessanti informazioni sul latte ed il formaggio. A fine visita non trascurate gli assaggi: il "Gailtaler Almkäse" (formaggio di malga del Gailtal), il Camembert di malga, il burro di panna acida, lo yogurt naturale, bevande a base di latte,e le merende con prodotti dell'agricoltura locale.
D - Drava: (tedesco: Drau) è un affluente del Danubio, che nasce a San Candido. Pochi chilometri a valle della sorgente, a Prato alla Drava entra in territorio austriaco. Costeggiato dalla celebre pista ciclabile, dopo circa 30 chilometri giunge a Lienz. Il fiume entra quindi nella parte alta dell'omonima valle che termina a Möllbrücke, dove la Drava viene arricchita dall'apporto del Möll. Il fiume riprende la direzione sud-est, oltrepassa Spittal e giunge a Villach, dove confluisce il Gail e diventa navigabile. A valle della città, la Drava si inoltra nella Rosental,  ed entra in Slovenia
La ciclabile della Drava (chiamata anche R1) è comunemente conosciuta come la pista "San Candido - Lienz", ma parte alla stazione di Dobbiaco in Val Pusteria, nei pressi della fonte della Drava e segue questo fiume per 366 km fino alla città slovena Maribor.  Dal Sudtirolo fino in Carinzia la Drava è area protetta.
Il tratto che interessa la Carinzia è quello  Lienz – Spittal che porta il ciclista su 74,5 km dal Tirolo orientale a Spittal in Carinzia. E’ caratterizzata da  alcuni brevi tratti di ripide salite e discese dove la pista si distacca dalla Drava per seguire le strade di campagna lungo il versante sud della valle. Queste brevi salite consentono tuttavia di ammirare il panorama. Non è interamente asfaltata. Centri attraversati sono: Lienz, Irschen, Dellach, Freistritz e Spittal. Più breve del secondo è il terzo tratto (38 km) che porta da Spittal a Villach. Corre in gran parte sull'argine sterrato del fiume, ed è quasi interamente pianeggiante, ma inizialmente si percorre un breve tratto di sali-scendi lungo la statale.
Duomo di Gurk: è un piccolo comune della Carinzia si trova in una valle circondata da modesti ma boscosi rilievi alpini.Si trova a pochi kilometri dalla città di Straßburg, famosa per il suo castello.
Il Duomo di Gurk rappresenta la maggior attrazione della città, costruito in stile romanico tra il 1040 e il 1200. Secondo alcuni è uno dei più importanti esempi di stile romanico in Europa.
Ha la facciata rivolta ad ovest, sormontata dalle due caratteristiche torri. Internamente ha tre navate, quella centrale rialzata verso il fondo, per la presenza di una cripta. Sopra la cripta si trova il coro ligneo, mentre l'altare maggiore, si trova nell'abside maggiore (sono 3 le absidi).
L'altare è composto da sculture lignee e stucchi dorati, in un tripudio di rappresentazioni di apostoli, papi, santi ed angeli.
Il comune di Gurk è suddiviso in tre principali zone amministrative: Pisweg, Gruska, Gurk.
Pisweg, un piccolo centro alpino, si trova a circa 1.000 metri sul mare, vicina a Gurk ed è nota per gli affreschi risalenti all'incirca al 1.200 che si trovano nel piccolo battistero adiacente la chiesa del paese.
Deltaplano è uno degli sport che si possono praticare in Carinzia, la vista spettacolare è garantità!!
E-Estate in montagna. Quale momento migliore per rilassanti weekend termali, vacanze attive, nuoto nell’acqua dei laghi caldi, (28 °) o visite nelle cità d’arte dell’Austria! L’estate è anche il periodo migliore per tutti gli sport tra cui l’Equitazione che io adoro! In Carinzia il programma prevede sia l’elegante dressage e la veloce equitazione da salto, sia rilassanti passeggiate equestri antistress e cavalcate western, ma anche lezioni per imparare a condurre una carrozza, e tornei equestri. Da non perdere se si è appassionati anche l’itinerario trekking sulle tracce di antiche carovane di mercanti nel Parco Nazionale degli Alti Tauri, accompagnati da cavalli aveglinesi caricati di provviste e sacchi a pelo.
Erzberg la famosa montagna metallifera ai cui piedi sorge Leoben. Qui ogni anno si svolge un evento da non perdere per gli appassionati di moto: il Rodeo dell’Erzberg la più importante e dura manifestazione motociclistica offroad del mondo che prevede di riuscire ad arrivare in cima alla montagna in un’unica velocissima e ripida salita.  
Nella miniera museo “Abenteuer Erzberg” (avventura Erzberg) invece si possono scoprire i modi di lavorare in miniera e i prodotti che vengono estratti dalla montagna direttamente nel cuore della montagna.
F -Feste la Carinzia è ricca di feste. Una davvero golosa è la "Speckfest" - Sagra dello Speck, a Hermagor mentre se amate l’arte consiglio il World Body Painting Festival. E’ il più grande evento artistico per quanto riguarda l'arte del Bodypainting. Partecipano artisti di tutto il mondo e il paesaggio unico della destinazione Millstätter See è il fondo per i corpi dipinti.
Funivie: Gli impianti di risalita sono funzionanti sia in inverno che in estate per portare in cima i turisti per una discesa mozzafiato o una tranquilla passeggiata. Uno degli impianti più conosciuti è la Millenium Express che parte da Hermagor e arriva sulla vetta dello………
G  -Sulla G c’è veramente di tutto! Iniziamo dalla mia preferita:
Gastronomia la Carinzia offre una gran varietà di piatti tipici ma forse la più famosa è la pancetta
 di Gail che ha anche un festival tutto suo che si svolge nel mese di giugno.  Una buona parte della cucina austriaca ha origini contadine, piatti semplici, sostanziosi e molto saporiti. Le specialità locali hanno nomi esotici che il lessico austriaco ha fatto propri, ma che tradiscono le loro origini balcaniche, boeme, ungheresi. Rimandano ad arti, mestieri e ceti, come gli Arme Ritter (Cavalieri poveri – cavalieri perché sono fritti nel burro, poveri perché si fanno con il pane avanzato), il Bischofsbrot („Pane del vescovo), i Schlosserbuben („apprendisti fabbri“). Sono monumenti effimeri a personaggi famosi, come la torta intitolata alla dinastia degli Esterhazy, la frittata dolce dedicata a Johann Strauß e quella che prende nome da Schubert
Golf, Il Torneo internazionale di golf su ghiaccio, sul lago Weissensee  per veri esperti golfisti, per gli spettatori appassionati o per chi vuole sperimentare cosa vuol dire perdere una pallina nella neve (non  preoccupatevi quelle da neve sono rosse!) o che deve andare a riprenderla dal laghetto in cui è finita (brrr….)
Golfclub Bad Waltersdorf: per giocare a golf e poi farsi massaggiare e coccolare da mani esperte delle beauty farm vicine al club e alle terme degli hotel 4*.
H-Hermagor  Sulle rive del fiume di Gail si trova la cittadina di Hermagor, abitata ancora dai tempi preistorici. Nel III secolo avanti Cristo, Celti diedero al fiume il nome legato alle frequenti alluvioni in questa zona (Gail= ingrossato). Per la sua posizione confinaria, durante il passato, spesso, fu arena di vari conflitti, mentre, oggi, questo territorio è diventato una zona turisticamente molto affascinante. Qui si tiene il festival della pancetta per gli appassionati di gastronomia e da Tropolach (molto vicina a Hermagor) parte la funivia  Millenium Express che porta fino in cima al comprensorio sciistico
Hotels – L’offerta di hotel in Carinzia è vastissima. Dalla pensione familgiare agli hotel 4* lusso a un passo dalle piste. Una buona parte soon aperti tutto l’anno per aspitare al meglio i turisti anche nel periodo estivo.
I -Inverno forse la stagione migliore per visitare la Carinzia che in questa stagione offre piste da sci per tutti i livelli, caldi piatti tipicamente adatti a dare le energie dopo una passeggiata tra i borschi al freddo, le tradizionali feste Natalizie, i laghi caldi per fare un bel bagno anche a dicembre e poi dare una sferzata di energia al corpo buttandosi nella neve e chi più ne ha più ne metta!
Internet la Carinzia è molto evoluta ed è normale trovare la possibilià di collegarsi a internet ovunque. Gli hotel 4* stelle della catena Falkenteiner poi offrono la connessione direttamente in camera. Per gli intenetdipendenti anche in vacanza. E se poi volete trovare informazioni curiose e posti particolari da visitare sarà proprio internet il posto migliore dove fare una prima ricerca!
K- Karnten è il termine austriaco per chiamare la Carinzia. 
Klagenfurt : cuore storico, economico e culturale della Carinzia. E’ una città dai molti volti centro amministrativo regionale, città universitaria, città con il maggior numero di scuole, città dello sport, città del tempo libero e città-giardino sulle sponde del lago di Wörth. L’aspetto della città vecchia si deve fondamentalmente all’opera di architetti italiani che ne progettarono gli straordinari edifici rinascimentali, le cui facciate sono state restaurate a regola d’arte.  Ma klagenfurt non ha certo un’aria “vecchia” ! Il mercato contadino, le boutique degli stilisti, i grandi magazzini, i negozietti e le bottegucce aspettano solo di essere scoperti! E se avete il pallino dei castelli e delle fortezze a Klagenfurt siete proprio nel posto giusto!
Kletzenbrot: pandolce ripieno di vari frutti secchi, noci e "Kletzen" (pere seccate). Il "Kletzenbrot" diventa particolarmente croccante se viene cotto nel forno a legna, in appositi cesti.
L -Laghi:  nell’intera Carinzia sono presenti ben 31 laghi! Il 60% di quest'ultimi possiede una freschissima acqua potabile. Specialmente i laghi più grandi sono abbastanza frequentati per le varie attrazioni da loro offerte, come i lidi per bambini con scivoli e spiagge per prendere il sole, nonchè lo sport nautico.
Il Lago Millstätter See è il più profondo e soleggiato dell’Austria, dall’aria un po’ mediterranea. Alle sue spalle si eleva la corona della Millstätter Alpe, nel Parco Nazionale dei monti Nockberge. Oltre 200 sentieri conducono alla scoperta di un paesaggio unico fra monti e laghi con la costante presenza dell’acqua. A completare il quadro, varie manifestazioni artistiche e culturali, tra cui il World Body Painting Festival, i tornei medievali, le Settimane Musicali e il festival della commedia a Palazzo Porcia.
Il Lago di Pressegger, d’inverno, rappresenta un’eccellente pista per pattinaggio sul ghiaccio, mentre d’estate, diventa una località balneare, la cui acqua raggiunge ben 28°C di temperatura. Lungo le rive del lago e del fiume di Gail ci sono tantissimi posti adatti alla pesca.
Leoben il ferro è l’attività mineraria rendono questa città famosa e c’è addirittura una università mineraria! Ma c’è anche un altro motivo per una godereccia visita di Leoben: qui nasce la birra austriaca. Per sapere come si produce questa buonissima bevanda consiglio il Museo Goss da cui poi si può passare direttamente alla fare “assaggio” della Gosser!
A Leoben è possibile anche provare l’avventura: parapendio in coppia, canoa da rafting, camminata nella forra “Wasserlochklamm Palfau” con spuntino finale al rifugio a base di patate al forno e vino locale. Gnam!!
M-Musica, un must in Austria
 Il festival di musica classica nell’abbazia di Ossiach e il rinomato “Carinthischer Sommer“ sono due appuntamenti fissi per gli appassionati. Nell’arena della fortezza Finkenstein sul lago di Faak si può assistere a spettacoli di musica contemporanea e cabaret all’aperto.
Nel 2009 l’Austria inoltre ricorda con numerose manifestazioni e eventi il secondo centenario della morte di uno dei suoi più importanti compositori: Joseph Haydn (1732-1809), considerato il “padre” della sinfonia e del quartetto d’archi.
Maschere Perchten  La corsa dei Krampus di Grossarl è tra le più famose della zona. I numerosi "Perchten" (spiriti vaganti dei morti) indossano maschere veramente spaventose e danno vita ad uno spettacolo emozionante. A questo corteo prendono parte fino a sette gruppi di Perchten locali che rendono il mercatino d'Avvento un luogo da brividi.
Molte delle maschere utilizzate sono pezzi unici realizzati a mano. A Hüttschlag vi sono specialisti del settore di fama internazionale.  I Perchten appartengono ad un'usanza tradizionale del periodo invernale diffusa nelle regioni alpine Queste maschere orripilanti non sono per nulla aggressive, ma una bacchettata qua e là può scappare. Ma quanto sono strani questi Austriaci!!
N-Nassfeld,  E’ al confine con l’ Italia, vicino al passo montano di Nassfeld, si trova la stazione sciistica di Nassfeld - Hermagor, una tra le 10 piu visitate in Austria. Da provare assolutamente  la pista da sci notturno, e i programmi Aprés ski. D’estate, in tutta la regione di Naturarena Kärnten, ci sono 400 km di sentieri per le passeggiate, nonché piu di 800 km di piste ciclabili. La piu famosa e Karnische Radweg, situata nella Valle di Gaital.
Nockberge parco nazionale  La dolce conformazione dei monti dalla roccia cristallina, i cosiddetti ”Nocken“ - gli „gnocchi“ - prestano il nome alla più vecchia regione montana dell’Austria. Qui so possono ammirare tutte le tipologie di paesaggio: boschi, alpeggi, prati alpini e zone rocciose, fauna e flora uniche. Per imparare tutto sulle specia che qui vengono protette bisogna fare una bella passeggiata sulla strada panoramica Nockalmstraße.
Poi a fine giornata potrete riposare le stanche membra nella Acquapura Spa dell’Hotel Carinzia, a valle, e rilassarvi (direi quasi addormentarvi) sui letti ad acqua della zona relax
O -Ossiacher See dopo il Wörther e il Millstätter See è il terzo grande lago della Carinzia. Circondato da colline boscose e da montagne panoramiche, in estate raggiunge una temperatura di 27 °C, ed è molto conosciuta soprattutto per gli sport acquatici.
Osternfeuer,  Fuochi di Pasqua: si tratta di grandi falò accesi nei prati in montagna, mentre nelle chiese viene benedetta l’acqua santa per l’anno a venire.
Ospitalità una parola che racchiude in sé tutto il benessere il piacere e il senso di star bene che tutti gli Austriaci sono in grado di regalare a coloro che visitano la loro regione. Potrete quasi sentirvi a casa!!
P-Passo Pramollo: ovvero il versante italiano di Nassfeld e del comprensorio sciistico che comprende oltre 80 km di piste, per gli amanti della discesa ma anche del fondo.
Palmbuschen: è il corrispettivo delle nostre palme o rami di olivo. E’ costituito da un ramo di nocciolo che fa da base e struttura portante, sul quale vengono innestati altri rami di sette tipi di legno diversi. Gli agricoltori piantavano, e piantano ancora oggi, questi Palmbuschen nei campi, per avere terreno fertile e un buon raccolto.
Ed eccoci alla Pasqua in Carinzia! Qui questa festività ha note molto poetiche e divertenti. La mattina si va alla ricerca dei Neste, i nidi di Pasqua che contengono le uova colorate e che sono stati nascosti in precedenza. Dopo aver recuperato le uova sode dai punti più improbabili, in una divertente “caccia al tesoro” che entusiasma soprattutto i bambini, è il momento dell’“Eier pecken”: ognuno sceglie un uovo dalla cesta, cercando di scegliere quello che alla vista sembra il più resistente, piccolo e robusto. Il gioco consiste infatti nello scontro diretto, testa contro testa o base contro base, delle uova, fino a decretare il vincitore, quello che mantiene intatto il suo uovo; infine, si mangiano le uova tutti insieme.
Q –Qualità questa parola caratterizza tutta l’offerta turistica della Carinzia a tutti i  livelli distrutture alberghiere e termali ma anche nei locali e nei negozi. I Carinziani sanno proprio come fare le cose per bene!
R-Rennweg am Katschberg  ha tesori da scoprire sia d’Estate che d’Inverno:
Tante misteriose fragranze provengono dai giardini e dagli orti accuratamente coltivati nel comune di Rennweg. Balconi ornati deliziosamente, colorite aiuole e un´incredibile varietá di fiori entusiasmano gli ospiti e gli abitanti locali allo stesso modo. Con la loro galleria dei fiori della Gamskogelhütte, a 1.800m, i gestori della Gamskogelhütte fanno venire voglia di scoprire la natura. Su 30 tabelloni sono state raccolte tutte le informazioni piú importanti sulla flora alpina mentre un sentiero didattico naturale istruisce sul comportamento da adottare nell´ambiente alpino e sulle particolaritá della vegetazione.
Gli amanti degli sport invernali più esperti trovano a loro disposizione 10 chilometri di piste nere da sfidare. E per i più piccoli c’è l’esclusivo Mondo dei bambini di Katschi il un parco di divertimenti con Mini-Jet e figure dei fumetti che parlano.
Relax,  gli Hotel a 4 stelle sul Katschberg offrono il percorso  nel reparto benessere che offre con sauna, bagno con la pelle di pecora o bagno aromatico, bagni di fieno, massaggi e molto altro ancora per un totale relax che rigenera mente e corpo.
Rauchkuchl, il locale dove venivano affumicate anticamente  le vivande. E’ possibile visitarne una a Leoben in Stiria.
S- di benessere! Scherzo. S =Sauna, Private SPA Eurasia dell’Hotel Carinzia, per un pomeriggio di benessere a due rilassante e piccante. Io la consiglio agli sposini in viaggio di nozze! La Vasca Kneipp, le SPA e tutta l’offerta benessere che gli hotel 4* stelle sanno offrire con uno stile inconfondibile.
Stube, Speck “Schnaps” Tipici dell’Austria gli Schnaps sono i grappini tedeschi da bere nelle Stube con gli amici e accompagnati dallo Speck
Spittal: Fa parte del "le piccole città storiche", 18 gioielli di cultura. Le città che ne fanno parte devono vantare monumenti storici e/o quartieri protetti, aver goduto in epoca medioevale del diritto civico e avere una popolazione di circa 17.000 persone. Ognuna di esse offre centri storici meno affollati delle città più famose, ma non meno interessanti: borghi antichi, gioielli storici e artistici, mura fortificate, e tanto altro ancora.
T- Terme In Carinzia le Terme sono una tradizione  e un rito quasi quotidiano dei suoi abitanti. Un momento di relax profondo in cui prendersi cura del proprio corpo e svuotare la mente dallo stress quotidiano. LA regione offre le acque dei laghi e quelle provenienti dalle montagne ricche di minerali benefici. Gli hotel poi rendono l’esperienza magica con trattamenti agli olii essenziali, pietre calde e molto altro ancora. Da provare anche la Sauna alle spezie dell’Hotel Bleibergherhof!
Terra Mystica  La miniera multimediale - terra d'avventura per eccellenza! Il viaggio attraverso questo misterioso mondo sotterraneo avvolto dalla leggenda inizia con una discesa, spettacolare ma priva di pericoli, lungo il più lungo scivolo da minatori d'Europa (è possibile anche prendere l'ascensore o scendere lungo le scale). Una volta scesi, si percorrono i cunicoli, prima a piedi e poi con il vero trenino da miniera - l'unico in tutta la Carinzia.
Sempre dentro le viscere della terra, i visitatori possono assistere ad affascinanti spettacoli multimediali con effetti, rumori e accadimenti naturali e con giochi di luce, di fumo e d'acqua. I filmati si riferiscono all'evoluzione terrestre ed ai poteri curativi della natura.
Treber grappa di vinaccia locale tipica della Stiria
V- Villach Cosmopolita e tradizionale, con stile e carisma Villach è rinomata per la sua varietà culturale, le piccole arti come anche la grande cultura, feste meravigliose e attori entusiasmanti che trasformano tutta la città in un palcoscenico. Da non perdere qui sono il Castello di Landskron il Giardino Alpino sul Villacher Alpe, una bella gita in bici, Ackern“ (la festa dei girasoli) a  luglio www.ackern.com e il Jazz over Villach www.liveact.at sempre a luglio.
Vino Schilcher  Particolare vino rosato secco, caratterizzato da un gusto tipicamente acidulo, che accompagna  il pane ed i salumi locali. Detto per gli esperti per gli abitanti della Stiria il vino novello si chiama Buschenschank. Per affamati, appassionati gastronomi, o solo curiosi non perdetevi il Lockmoar di St. Michael che si trova nel cortile di un antico podere
Vignetta: il bollino autostradale è obbligatorio per tutti gli utenti delle autostrade e superstrade austriache.Per ogni veicolo si deve acquistare un apposito adesivo Vignetta da applicare sul parabrezza
W -Wulfenia Sui monti situati vicino a Hermagor cresce una rarità botanica – il fiore endemico di Wulfenia. Ogni anno, nel mese di giugno, si raduna un numero notevole di botanici che osservano la fioritura di questo particolare fiore di colore azzurro. All'infuori di questa località, Wulfenia cresce soltanto sugli Himalaya e in Albania.
Z  -Zwergenpark -Parco degli gnomi
Chi non li conosce? Nani e gnomi sono famosi in tutto il mondo. Nel parco dei nani a Gurk ci sono circa 1000 statuette, riunite in uno splendido giardino. La ferrovia lillipuziana, il cantastorie, i nani da colorare, le cacce al tesoro, il parco giochi per i bambini ed il buffet che invitano a lasciarsi trascinare in un mondo magico…
E infine…. La lettera
U –Unica come la vacanza che passerete in Carinzia, perché uniche saranno le sensazioni che le persone, i luoghi, la gastronomia, le feste, la natura sapranno farvi provare.
Cosa aspettate a prenotare anche voi??
(scritto da Cristina Chirichetti)

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere offerte e last minute.

Social

.Pixelia Web solutions and Web marketing.